Avvocato Nicola Ricciardi – termini di decadenza su fatture

Avvocato Nicola Ricciardi esamina sentenza su imposteNel caso in cui il fisco contesti al contribuente l’uso di fatture inesistenti, dovrà comunque tenere conto dei termini di decadenza, come stabilisce la sentenza 639/2/14 della Commissione Tributaria Regionale dell’Emilia Romagna.

L’Avvocato Nicola Ricciardi osserva che l’Ente Impositore aveva emesso l’atto per l’anno d’imposta 2005 ai fini IRES, IRAP e IVA, per recuperare le tasse invocando l’applicabilità del raddoppio dei termini di decadenza, senza però aver riscontrato prima alcuna ipotesi di reato.

La Commissione, dapprima sottolinea come “è illegittima la pretesa conseguente all’avvenuto utilizzo di fatture presunte inesistenti qualora l’atto impositivo risulti emesso dall’Ente Impositore successivamente all’intervenuta decadenza dai termini ordinari concessi per l’attività impositiva”; successivamente conclude affermando come non siano state riscontrate le oggettive condizioni in ordine alla sussistenza dell’ipotesi di reato in grado di legittimare il raddoppio dei termini per l’accertamento.

In questo caso, dunque, il contribuente non può essere perseguito e non dovrà pagare ulteriori tasse.

Avvocato Nicola Ricciardi – termini di decadenza su fattureultima modifica: 2014-05-26T10:44:23+00:00da nicolaricciardi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento